Stop del governo sul nucleare.

Salta completamente il programma nucleare. Il governo, alla luce delle proccupanti (per loro!) proiezioni relative al quorum del Referendum, ha deciso lo stralcio completo, l’abrogazione di tutte le norme previste per la realizzazione di impianti nucleari nel Paese. Si tratta di una mossa che denota la superficialità del nostro ministro Romani e del presente Governo nel trattare le questioni energetiche, che viene confermata dalla mancanza assoluta di indicazioni relative agli incentivi per il fotovoltaico da giugno ( cioè tra poche settimane!) in poi.

Rimane pero’ aperto il nodo del secondo quesito relativo alla “Privatizzazione dell’acqua” e quindi l’invito pressante da parte nostra è di andare al voto per il referendum e, perchè no, valutare il terzo quesito referendario, relativo al legittimo impedimento, ricordando che tutti i cittadini hanno uguali diritti e doveri in democrazia e di fronte alla legge.

Print Friendly, PDF & Email
Share

Commenti disabilitati.