Controllo efficienza energetica anche per le pompe di calore geotermiche

Dal 1° Giugno 2014 gli impianti termici devono essere muniti di un “libretto di impianto per la climatizzazione”.

Con il Dpr 74/2013 è stato inoltre introdotto l’obbligo di controllo dell’efficienza energetica per le pompe di calore sopra i 12kW. La periodicità fissata per legge è di 4 anni (2 anni per potenze superiori ai 100kW).

Se per le caldaie con potenza>10kW di fatto cambia solo il modello del rapporto di controllo tecnico, per le pompe di calore geotermiche e per le pompe di calore aria/acqua con potenza>12kW questa è invece una importante novità, perchè viene introdotto un nuovo obbligo. La manutenzione, che per le pompe di calore è praticamente zero, rimane regolata dal libretto di uso e manutenzione, mentre il controllo obbligatorio riguarda l’efficienza energetica della pompa di calore.

Entro il 15 Ottobre 2014 entreranno in uso nuovi modelli per i rapporti di controllo dell’efficienza energetica. Le Regioni potranno apportare ai modelli ulteriori modifiche, quindi si deve far riferimento al regolamento locale. Il rapporto di controllo predisposto per la pompa di calore è il TIPO 2 (gruppi frigo). Il CTI (Comitato Termotecnico Italiano) mette a disposizione online i modelli di libretto e dei rapporti di controllo tecnico compilabili (link).

La responsabilità sui controlli e le manutenzioni è del proprietario dell’immobile o di chi lo occupa (detto soggetto responsabile). Sono previste sanzioni sia in caso di mancati controlli (da 500 a 3.000 euro) sia in caso di mancata autocertificazione degli stessi al Comune. La responsabilità per la compilazione dei rapporti di controllo (sanzioni da 1.000 a 6.000 euro) ricade invece sul tecnico che li effettua.

Geotherm è a disposizione dei clienti con pompa di calore geotermica e con pompa di calore aria/acqua per maggiori informazioni relative ai controlli periodici obbligatori.

Print Friendly, PDF & Email
Share

Un Commento su “Controllo efficienza energetica anche per le pompe di calore geotermiche”