Blog sulla geotermia, pompe di calore e non solo

Cambiamenti climatici in Sardegna, Greenpeace e pompe di calore geotermiche

Cosa hanno in comune questi tre temi? Molto. Ma la vita quotidiana ci fa dimenticare che inquinamento, emissioni di anidride carbonica, polveri sottili e in generale le attività antropiche, sono causa principale degli eventi estremi che si verificano anche in Italia da alcuni anni. Gli attiviti di Greenpeace sono stati rilasciati. Siamo felici. Anche noi abbiamo fatto appello alla immediata liberazione attraverso i siti change.org e geenpeace.org. Ma il problema culturale rimane, anche se sembra che una maggiore coscienza ecologica stia poco per volta affermandosi. Che centrano le pompe di calore geotermiche? Da più di quindici anni ripetiamo, dati alla mano e rafforzati dalle prese di posizione di numerose nazioni nel mondo, che il riscaldamento e il raffrescamento con pompe di calore geotermiche è il sistema con il più basso impatto ambientale al mondo. Ad esempio, il grosso problema del particolato (polveri sottili) che preoccupa a livello europeo, sembra non abbia avuto riduzione con l’adozione dei filtri antiparticolato nel settore dei trasporti; è infatti il riscaldamento di caldaie, stufe a legna (e pellet, cosi’ in voga oggi) che genera la maggior parte di questa tipologia di inquinamento da polveri sottili. Un impianto geotermico con pompa di calore a ciruito aperto ha un costo installato intorno ai 9-11.000 eur, di poco superiore a una ottima caldaia a condensazione con accumulo per acqua calda sanitaria, se il pozzo è presente o l’acqua è vicina alla superficie. E con la detrazione del 65% il recupero sull’investimento è di 2-3 anni. Quanto ciascuno di noi delega la responsabilità ai nostri governanti, a partire dal controllo del territorio comunale, e quanta iniziativa prendiamo singolarmente? Al momento tendiamo, almeno noi italiani, a occuparci di quello che accade dentro le nostre mura domestiche o dell’ultimo gadget elettronico. Dovremmo cercare, dobbiamo farlo, di essere più cittadini che individui e responsabilmente crescere la nostra cultura ecologista. Ne va della nostra esistenza e di quella dei nostri figli.

Tag: , , , ,
Pubblicato in News, Vivere eco-friendly | Lascia un commento

Lutto nazionale

 

Lampedusa, il peso delle scelte sbagliate

Ora serve il coraggio di cambiare le leggi, subito, prima che succeda ancora.

Tag: , , , ,
Pubblicato in News | Lascia un commento

Risultati sondaggio su Detrazione 65%

Dopo i recenti aggiornamenti in materia di detrazione fiscale, abbiamo informato tempestivamente i nostri contatti e chiesto loro un primo parere grazie ad un brevissimo questionario.

Questi sono i risultati del sondaggio, inviato a oltre 5000 contatti:

1 – Il parlamento ha recentemente prolungato la detrazione fiscale per efficienza energetica fino al 31/12/2013, aumentandone l’aliquota al 65% fino a fine anno. Come giudichi questa decisione?

  • grafico 186,59% – POSITIVAMENTE
  • 13,41% – NEGATIVAMENTE

2 – Se NEGATIVAMENTE, perchè? (scegli il motivo più importante)

  • grafico 246,67% – Avrei preferito una detrazione anche sensibilmente minore ma stabile e protratta nel tempo
  • 26,67% – Si rischia di drogare il mercato come con il fotovoltaico
  • 26,67% – Altro
Tag: , , , , , , , , ,
Pubblicato in Efficienza energetica e detrazioni fiscali, News | Lascia un commento

Un nuovo controllo elettronico Geotherm per pompe di calore geotermiche reversibili

controllo elettronico Geotherm per pompe di calore geotermiche reversibiliIl nuovo controllo elettronico fa tesoro di oltre 15 anni di esperienza nel settore specialistico delle pompe di calore geotermiche; il sistema di gestione è stato sviluppato dai tecnici Geotherm su controllo programmabile Carel pCO5 compact con display LCD integrato.

Estremamente compatto, gestisce tutte le funzioni del sistema Geotherm con pompe di calore reversibili, tra cui le pompe di calore ClimateMaster Tranquillity TMW (made in USA), offrendo all’utente un’interfaccia semplice ed immediata.

Il sistema controlla la funzione di riscaldamento e raffrescamento con curva a compensazione climatica e possibilità di programmazione a fasce orarie, acqua calda per uso sanitario con valvola tre vie, desurriscaldatore e resistenza elettrica di supporto. Possibilità di controllo remoto e gestione integrazioni.

Viene fornito completo di morsettiera, sonde di temperatura a pozzetto e sonda di temperatura esterna.

  • Interfaccia utente semplice ed intuitiva

  • Estrema flessibilità di configurazione

  • Livelli di accesso utente, installatore e service

  • Installazione ottimizzata e compatta

  • Maggiore affidabilità del sistema

È disponibile, come opzione, un terminale grafico aggiuntivo, con display LCD e retroilluminazione a LED, che permette di controllare da remoto tutte le funzioni del sistema Geotherm.

centralina opzionale interna pompa di calore geotermica

Tag: , , ,
Pubblicato in News, Tecnica | Lascia un commento

Ladri di bicicletta

L’Italia è un paese nel MedioEvo; letteralmente. Con signorie locali, dazi locali. Signorotti e servi. Eh sì, la sensazione è di essere servi, sudditi, non più cittadini.

http://www.lastampa.it/2013/07/05/cultura/opinioni/buongiorno/ladri-di-biciclette-pp43jDBMDdhvDl2S0ebf6K/pagina.html

Speriamo nel futuro…..

DM

Pubblicato in News | Lascia un commento

NEWS detrazione 65% per pompe di calore – emendamento del senato

Ieri è stato approvato dal Senato della Repubblica Italiana l’emendamento che permetterà di detrarre al 65% anche le spese relative a installazioni con pompe di calore geotermiche e di altra tipologia:

Resoconto stenografico Senato Italiano

L’Ecobonus, che prevede una detrazione fiscale in 10 anni del 65%, sarà usufruibile fino alla data del 31/12/2013, con un aumento rispetto alla precedente detrazione del 10%. Grazie al comma 344 e 347 della legge finanziaria di riferimento i nostri prodotti sono tra le pompe di calore ad alta efficienza che ne possono beneficiare.

Si tratta di una occasione imperdibile da cogliere al volo!

Vi invitiamo a contattarci per approfondimenti, preventivi e offerte, i nostri commerciali e tecnici saranno lieti di fornire ulteriori informazioni e chiarimenti.

Riportiamo di seguito i contenuti degli emendamenti:

14.900 IL GOVERNO V. testo 2
Al comma 1, sopprimere le parole da: «con l’esclusione delle spese» fino alla fine del comma.
Conseguentemente, ai relativi maggiori oneri, pari a 0,2 milioni di euro per l’anno 2014, a 2 milioni di euro per l’anno 2015 e a 1,5 milioni di euro per l’anno 2016, si provvede mediante corrispondente riduzione della dotazione del Fondo di cui all’articolo 2, comma 616, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, relativo allo stato di previsione del Ministero dello sviluppo economico.
14.900 (testo 2) IL GOVERNO Approvato
Al comma 1, sopprimere le parole da: «con l’esclusione delle spese» fino alla fine del comma.
Conseguentemente, ai maggiori oneri, pari a 0,2 milioni di euro per l’anno 2014, a 2,2 milioni di euro per l’anno 2015 e a 1,4 milioni di euro per gli anni dal 2016 al 2024, si provvede mediante corrispondente riduzione della dotazione del Fondo di cui all’articolo 2, comma 616, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, relativo allo stato di previsione del Ministero dello sviluppo economico.(Resoconto della seduta 057 del senato 03/7/2013)
Tag: , ,
Pubblicato in Efficienza energetica e detrazioni fiscali, News | Lascia un commento